Puglia
Inserisci sottotitolo qui


Conosciuta anche come "Le Puglie", questa regione è davvero una terra al plurale, un luogo che cela anime diverse, sospese tra natura, storia, tradizione, gusto e spiritualità, da visitare dodici mesi l'anno.

La Puglia,il tacco dello Stivale, è una regione incantevole, una striscia di terra che si allunga nel mare con spiagge meravigliose e per tutti i gusti, dalle sabbiose Torre dell'Orso e Porto Cesario alle riviere fatte di scogli a Otranto e a Santa Maria di Leuca, dove s'incontrano e si mescolano lo Ionio - cristallino e calmo - e l'Adriatico - dall'intenso azzurro. Le opzioni per chi ama il mare sono infinite, da Gallipoli la "Gemma del Salento" al Gargano lo "Sperone d'Italia", che si protende nelle acque limpide del mare che ospita le splendide Isole Tremiti.

La natura si rende ancora protagonista, in Puglia, con il Parco Nazionale delle Murge e quello del Gargano con la selvaggia Foresta Umbra, le saline ed i laghi. Da visitare anche la riserva marina di Torre Guaceto, le profonde gravine diLaterza e le ampie doline di Altamura che, con i loro paesaggi suggestivi, caratterizzano la parte interna della regione.

Per chi vuole fare un viaggio nella storia, la Puglia offre un ampio ventaglio di luoghi che raccontano leantichi origini di questa terra: dalla preistoria alla Magna Grecia, dall'età imperiale al Rinascimento, ai fasti del barocco diLecce e del Salento. I trulli, ad esempio quelli della Valle d'Itria,offrono una suggestiva testimonianza del passato rurale della regione mentre numerosi castelli impreziosiscono le coste del Sud, in ricordo di un tempo in cui merci e pericoli arrivavano dal mare.


Le strutture



La Degustazione


Caposaldo della tavola regionale è la pasta fatta in casa con farina di grano duro o una miscela di grani duri e teneri, dalle recchietelle (orecchiette) - ormai simbolo regionale - nelle loro molteplici varianti, agli altrettanto famosi strascinati, un tempo piatto principale delle famiglie più povere, oggi ricercati e serviti nei migliori ristoranti. 

E poi mignuicchie, fenescecchie, troccoli, sagne 'ncannuate, cicatadde, svariate e originali forme di pasta lavorate ancora secondo le antiche usanze. Ma è soprattutto il connubio tra pasta e verdura a riservare insospettabili sorprese, come gli strascinati con cavoli e pancetta fritta e gli spaghetti con fagiolini, pomodori e cacioricotta. 

La Puglia è, infatti, un grande orto profumato dove le verdure hanno colori e sapori unici. Unite alla pasta fatta in casa, al pesce freschissimo del mare e alle buone carni, le verdure regalano al palato sensazioni indimenticabili.

Per gli amanti del pesce, in questa terra, con 800 km di coste bagnate da due mari, non c'è che l'imbarazzo della scelta. Tra le eccellenze che hanno meritato la tutela dei marchi DOP o IGT. 

Infine, ricordiamo il pane di Altamura, noto per la sua fragranza, la Clementina del golfo di Taranto, dalla polpa dolce e succosa, la Bella della Daunia, oliva coltivata nel foggiano sin dal 1400, i famosi vini e l'olio extra-vergine di oliva, che presenta caratteristiche diverse a seconda dell'area territoriale di produzione.